Condividi su Facebook

postheadericon Letterina al Sig. Commercio

Caro Commercio,

ti scrivo questa letterina perché sono molto preoccupato.

Sono un piccolo negozio, e vedo che in questi ultimi anni, sei cambiato, in peggio …. parecchio. Forse non per causa tua, ma tutti, dico tutti, ti hanno fatto perdere in qualità e di conseguenza anche il fatturato ha perso.

Hai presente quanti negozi di generi alimentari c’erano in ogni strada? e quante macellerie? fruttivendoli? e calzolai? e mesticherie? elettricisti? e delle edicole cosa mi dici? Dove sono adesso ??

Pensa, c’erano loro e invece adesso sembrano spariti e ci sono invece tutti questi ... Mega Store … Iper,  Grandi Magazzini, Extra …, outlet; fino a pochi anni fa non c’erano i Super Mercati … c’eravamo solo noi, tanti piccoli negozi anzi … direi Super Negozi … quelli dove oltre a vendere quello che il Cliente cerca, gli permettiamo di scambiare una parola, una confidenza, e dove il servizio è davvero dedicato a Lui.

Adesso, lo vedi da solo, tante serrande abbassate e tante altre purtroppo se ne abbasseranno; il fatturato sta calando; il Super Mercato tende a schiacciare il piccolo Super Negozio. Il Super Mercato promette di assumere … poi, tradisce, e dopo pochi mesi … licenzia. Ma chi li vuole ? Perché esistono e perché altri ne vorrebbero aprire ? A chi giovano?  

Pensaci Commercio, tra un po’ i nostri paesi e le nostre città rimarranno senza negozi … e allora vedrai le vie principali, quelle commerciali, piene di luci e vetrine, ma appena svolti l’angolo, nelle periferie, nei paesi  vedrai solo serrande abbassate, diverse tra loro solo perché alcune avranno un cartello con scritto “affittasi” e altre con scritto “vendesi” …

Pensaci Commercio, è questo il futuro migliore per i nostri Clienti ??  e soprattutto per i loro figli ???

Vuoi davvero che per prendere un etto di mortadella debbano salire in auto e fare qualche chilometro per trovare un Super Mercato ???

Per non parlare poi della qualità … stiamo subendo l’invasione delle grandi catene (italiane e straniere), negozi tutti uguali, anche nei prezzi … tutti al ribasso, perché secondo loro conta solo questo. In realtà sono straccetti che costano poco perché poco valgono.  

E non è l’unica invasione … cosa mi dici dei negozi aperti dai cinesi ??? e dei Kebab ?? e dei minimarket cingalesi o indiani ???? Non si capisce nemmeno come possano pagare l’affitto oppure l’INPS e tutte quelle imposte/tasse che “schiacciano” noi piccoli Super Negozi … Ma poi ti sei accorto dell’immagine che offrono ai turisti ???   

Per non parlare poi dei “saldi”, delle “promozioni per rinnovo locali”, dei “cambio gestione” … una  “barzelletta” !!  Prima i saldi si facevano a Febbraio e a fine Agosto … adesso siamo quasi arrivati a “saldi tutto l’anno” !! ma a chi giova questa situazione ?? Io penso che al solito sia una strategia a favore dei Super Mercati e della Grande Distribuzione e noi Super Negozi siamo ancora una volta penalizzati.    

E cosa mi dici del problema della merce contraffatta venduta, abusivamente, agli angoli delle strade, oppure tra i banchi del mercato ??? E’ un problema sotto gli occhi di tutti … ma nessuno fa niente, o quasi. 

E la “liberizzazione” ??? Bel risultato …. Chiunque può aprire dove e cosa vuole …. con il risultato di vedere due negozi merceologicamente uguali uno accanto all’altro … o di non trovare un negozio (esempio) di scarpe per chilometri.   

Allora ti chiedo di fare un passo indietro, cerca di fare qualcosa, iniziando per esempio a convincere le istituzioni a “dare una mano” al piccolo commercio, perché noi piccoli negozi siamo la vita dei paesi e delle città.

Commercio, ritrova la qualità !!!!

Firmato

Un piccolo negozio del

Centro Commerciale Naturale

di San Giuliano Terme

Ultimo aggiornamento (Giovedì 31 Marzo 2016 17:36)

 
|